giovedì 24 maggio 2012

Tortine alle mandorle

Non so se capiti anche a voi: preparate un dolce, ma anche un qualsiasi altro piatto. Lo fate con amore, con passione, seguendo le istruzioni base della ricetta, e dando il vostro tocco personale. Sfornate, vedete il risultato finale e ne siete soddisfatti. A volte non avete tempo di assaggiare il piatto preparato: ma siete abbastanza tranquilli. Le dosi dello zucchero, della farina, e di tutti gli ingredienti non possono essere che buoni. Presentate le vostre torte, tortine, muffin, crostate, in genere ricette collaudate, che conoscete da tempo. Ricette che sapete essere buone anche senza assaggiarle: perché sono cose che fate spesso e che sapete prima come verranno. In genere le persone ti fanno mille complimenti: sulla presentazione (ma, ammetto, su questa cosa ho molto da imparare!), ma soprattutto complimenti su quanto sia gustosa la tua torta, dolce o salata. Guardi le persone che assaggiano i tuoi piatti: si capisce subito se sono soddisfatti. Intanto  per come assaporano una crostata, o una tortina, per come ti guardano con gratitudine. Non c'è nemmeno bisogno di commenti: nè di chiedere se la cosa sia buona o meno. Si vede: ma le persone sono carine e ti manifestano la loro approvazione con parole gentili e dicendo che hanno gradito quello che hai fatto... Ma, in ogni gruppo, ho notato, c'è quella persona, alla quale tu non chiedi nulla, che... deve dire la sua. La sua critica: sì, buono, ma è poco cotto. Sì, buono, ma poco dolce, o troppo dolce, o troppo morbido, o troppo cremoso. Sempre un sì, ma... 
Le critiche ti fanno crescere e a me piacciono: ma se richieste e se costruttive. Se fatte tanto per dire qualcosa mi danno anche un po' fastidio. Sono troppo permalosa io?

Ingredienti da Amandines au mûres di Sigrid Verbert (la ricetta l'ho presa dal libro cartaceo)

  • 4 uova
  • 80 g di burro
  • 100g di farina
  • 50g di farina di mandorle (io ho tritato 50 g di mandorle)
  • 50g di zucchero semolato
  • 50 g di zucchero di canna
  • 10 g di zucchero vanigliato
  • 1 bustina di lievito per dolci + mandorle a scaglie
  • 1 pizzico di sale (mia aggiunta)
  • More fresche (ma io non le ho messe)
Con uno sbattitore battere burro e zuccheri e incorporare un uovo alla volta. In un altro recipiente mischiare le tre farine con il lievito: e aggiungerle lentamente all'altro composto. In degli stampini da muffin versare ai tre quarti e finire con le mandorle a scaglie.

Infornare a 180° per circa 25 minuti, a seconda del vostro forno, finché le tortine alle mandorle non risulteranno dorate.

23 commenti:

  1. Hai ragione Robjana capita sempre il criticone , in ogni gruppo, l'ideale è quello che riesce realmente a cogliere qualcosa di migliorabile, alle volte si trova, quello della critica fine a sè stessa, dà molto fastidio anche a me...che dici sono permalosa anche io? ;)

    Queste tortine danno l'idea di essere ottime!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loredana!
      Sì, queste tortine sono carine e davvero deliziose. Ma come potrebbero non esserlo provenendo da un amaestra come Sigrid? ;)

      Elimina
  2. Queste tortine sono deliziose! Lascia perdere i criticoni... forse è solo invidia!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  3. Chi osa criticare queste prelibatezze? Bellissima, bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah: il cirticone c'è sempre. E non sempre è un esperto di cucina ;)

      Elimina
  4. Purtroppo il "signor no" della situazione ci sarà sempre, a volte mi viene quasi da pensare che le critiche fini a se stesse tanto per dire qualcosa sia dettate da un pizzico di invidia. Sarà anch'io troppo permalosa? Mah, chissà! So solo che una di queste tortine la vorrei adesso subito col caffè. L'istinto mi dice che sono strepitose. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica per le tue parole e comprensione... Forse siamo tutte un filino permaolose? Ora ti porto le tortine per il tuo caffè :)

      Elimina
  5. Fregatene, in genere critiche così sterili sono dettate da profondo rodimento interiore o del posteriore ^_^
    Sono splendide queste tortine, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete adorabili: sapevo che mi avreste capito! :)
      Bacioni

      Elimina
  6. troppo golose, non resisto e ne prendo una!! Un abbracci SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendine anche due se vuoi, Silvia :)
      Bacioni anche a te!

      Elimina
  7. Allora pure io nel club permalose :-) il rompiscatole che deve fare una critica ASSURDA e di solito senza reale motivo si trova sempre...mah! Cucinassero loro, la prossima volta ;-)
    Queste piuttosto sembrano una delizia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ihihih: capita anche te, Stefania?

      Elimina
  8. L'invidia è una brutta bestia e poi ci sono persone che dalle foto giudicano anche il sapore ;) Queste tortine hanno un aspetto fantastico

    RispondiElimina
  9. Mi piacciono i dolci con le mandorle, queste tortine sono davvero deliziose!

    RispondiElimina
  10. saranno già finite di sicuro, ne avrei mangiata qualcuna molto volentieri!

    RispondiElimina
  11. che meraviglia queste tortine sono deliziose. Buon we Daniela.

    RispondiElimina
  12. Carinissime!!!!
    Devono essere di un buono!!
    Anche se è quasi mezzanotte ne mangerei volentieri una!!
    Un abbraccio Carmen

    RispondiElimina
  13. semplici e gustose! bravissima

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...