mercoledì 30 gennaio 2013

Involtini di verza riccia al vino bianco ripieni di carne


Sono un'appassionata di cavoli, verze, cavolfiori, broccoli, romani o siciliani, e chi più ne ha più ne metta. La verza, poi, mi piace davvero tantissimo: ha un sapore che non ti aspetti e si sposa bene con altre verdure o con la carne. Non avevo mai assaggiato la verza riccia. Non la conoscevo: ma non avevo dubbi mi sarebbe piaciuta anche lei, come tutti i suoi simili! Solo che, appena ho iniziato a prepararla, avendo della carne macinata, ho subito avuto una voglia matta di fare degli involtini di verza. Nel mio blog è pieno di ricette di verdure ripiene di carne: dalle zucchine ripiene, ai peperoni ripieni, fino ai friggitelli ripieni di tonno. E di sicuro riempirò qualcos'altro!!!  Queste foglie di verza riccia erano davvero molto invitanti... Non sapevo se sarei riuscita a chiuderli e mi rammarico di non avere di fili di erba cipollina, utili sia per decorare che per chiudere questi involtini. In ogni caso la verza è molto malleabile: una volta inserita la carne macinata sono rimasti, chiudendoli, subito compatti.


Ingredienti

  • 1 cespo di verza riccia
  • 500 g di carne macinata
  • due fette di pane in cassetta
  • 1 uovo
  • 1 bicchiere di latte
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • mezza cipolla
  • sedano q.b.
Preparazione

Lavare foglia per foglia la verza riccia e asciugarla per bene anche con uno strofinaccio pulito. Scegliere delle foglie più interne e scartare quelle più esterne e troppo dure. Io ho scelto otto belle foglie mediamente grandi e le ho salate.
Intanto preparare la carne macinata come per le polpette: pane bagnato nel latte, uovo, sale, noce moscata e mescolare il tutto. In questo caso non ho messo il parmigiano e nemmeno il pangrattato. Il parmigiano ho dimenticato di metterlo, ma, naturlamente, si può aggiungere.
Preparare la carne macinata impastando come per fare delle polpette allungate. Sistemare la carne macinata su ogni foglia e chiudere la foglia a involtino.

Per fare in modo che restino compatte, metterle con la pancia in giù, ovvero con la chiusura di sotto. Sistemarle in una teglia con olio, sedano e cipolla. Irrorare con il vino e mezzo bicchiere di acqua. Infornare in forno preriscaldato a 180° per 50 minuti, controllando sempre che, durante la cottura, ci sia sempre il vino e l'acqua a bagnare le foglie.

 Alcuni lessano le foglie prima di fare gli involtini, ma in questo modo, la verza riccia rimane croccantina e il risultato è davvero gustoso.

12 commenti:

  1. Bellissima idea!!!! un bacio

    RispondiElimina
  2. Un finger food della verza ripiena! Geniale!

    RispondiElimina
  3. Anche a me piace molto la verdura ripiena e i tuoi involtini sono molto gustosi!! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, hanno un gusto davvero particolare. Grazie Renza!

      Elimina
  4. Non faccio involtini di alcun tipo da un secolo, mi hai fatto tornare la voglia :-)

    RispondiElimina
  5. Che belli i tuoi involtini, segno subito la ricetta.Buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  6. wow ne vado matta, sai che in bergamasca li chiamano 'noesaroei'??? fanno parte della cucina tradizionale, li faccio spesso anch'io e prova a riempire la verza scottata intera e a farcire tutte le foglie, la cucini come un arrosto, diventa uno spettacolo <3 un bacione grande tesoro

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...